1 Panorama partigiani

Le contrade alte viste dall'Hinterknotto. Sullo sfondo Asiago

F in piedi 3 Mario Balotta Brazzale. Seduti Fornaretto Giulio Parlio Olindo Apo Cesare Dal Sasso Carli Danilo

In piedi da sx: 1 ? 2 Nico Rodeghiero 3 Mario Balota 4 Sandro Brazzale.

Seduti: 1 Alfredo Rodeghiero 2 Lino Rigoni Parlio alla fisa 3 Olindo Rigoni 4 Cesare Carli 4 Danilo Micheletto

 

Il pasticcere partigiano...e fotografo

I ragazzi delle contrade alte facevano una specie di corporazione, quasi un clan, essendo tutti fratelli, cugini, cognati, compagni di scuola e di naia, figliocci e santoli delle stesse persone, e insomma gente delle stesse due o tre contrade e qualcuno anche della piazza.
Si appoggiavano gli uni agli altri con quelle inclinazioni istintive che col compasso non si misurano, ma l'occhio della mente le registra; e così appoggiati facevano un insieme, un piccolo esercito sereno e compatto, organizzato su due squadre complementari.
Le loro contrade erano tutte lì sotto....Pareva che fossero lì a combattere per amore di quei gioielli, e che non sognassero altro che tornare a viverci dopo la guerra.

 

Parabello in spalla – caricato a palla

Sempre bene armato – paura non ho

Quando avrò vinto – ritornerò

Ps: testo liberamente tratto da “I piccoli maestri” di Luigi Meneghello. Le foto sono di Sandro Brazzale.

 A Brazzale ed altri tre partigiani2

Seduti: Sandro Brazzale e De Stavola

4 De Stavola o Maresi Brazzale RIDOTTA

De Stavola e Sandro Brazzale

 

5 Sandro nBrazzale 2 Mario Balota 3 Nico Rodeghiero Fornaretto 4 Danilo Micheletto copia

Sandro Brazzale, Mario Ballota, Nico Rodeghiero, Danilo Micheletto

Vai all'inizio della pagina
JSN Boot template designed by JoomlaShine.com